Chiesa abbaziale di Saint-Gilles du Gard

Chiesa abbaziale riabilitata e 20 anni di patrimonio mondiale a titolo delle strade di Santiago di Compostella, rendono l’anno 2018 un anno molto importante per Saint-Gilles (Sant Egidio).

Costruita nel XII secolo, la chiesa di Saint-Gilles era considerata la quarta destinazione più importante del pellegrinaggio cristiano durante il Medioevo, dopo Gerusalemme , Roma e Santiago di Compostela. L’edificio è stato in parte distrutto a causa delle Guerre Religiose e della Rivoluzione Francese. La chiesa attuale conserva ancora la facciata scolpita, la cripta monumentale e la scala a chiocciola.

La facciata :

La facciata è un capolavoro dell’arte Romana. E’ decorata con scene tratte dall’Antico e dal Nuovo Testamento, è abbellita con statue degli apostoli, creature mitologiche, ed è composta da un fregio che illustra la Passione di Cristo.

La cripta monumentale : 

Questa magnifica chiesa bassa, costruita all’interno della chiesa più grande, a cui si accede tramite una scala, racchiude al suo interno la tomba di saint Gilles. La cripta è incantevole grazie alle sue straordinarie dimensioni e alla qualità della volta. Una porta situata nella cripta conduce direttamente alle vestigia del chiostro, che un tempo era considerato il cuore dell’antica abbazia. Esso è stato in seguito abbandonato fin dal XVII secolo.

La scala a chiocciola e l’antico coro : 

Conservata in un lato del muro dell’antico coro, la scala a chiocciola era un modello di costruzione da seguire e imitare. Questa splendida costruzione attesta e dimostra la grande abilità degli artigini medievali. Il suo studio è, ancora oggi, una fase inevitabile dell’apprendistato degli scalpellini. L’entrata della scala offre una panoramica globale delle rovine dell’antico coro.